Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il 6 Giugno 2014 è scattato nel nostro paese, l'obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione e dunque eccoci qua a cercare di capire come fare a emettere praticamente la cosidetta "FatturaPA".

fattura elettronica

Schematicamente ecco come fare la fattura elettronica PA:

  1. Predisporre la FatturaPA (con un apposito programma);
  2. Firmare la fattura (con firma "digitale");
  3. Inviare la fattura (attraverso sistema d'interscambio).

Precisiamo subito che la fattura elettronica è dal punto di vista dei contenuti praticamente uguale ad una cartacea e va quindi come essa annotata negli appositi registri. La differenza sostanziale è che la fattura elettronica non va stampata ma esportata in un formato di file particolare, il formato xml. Per creare quindi una fattura in questo formato occorre un programma specifico, ne esistono diversi in commercio e a buon prezzo. Solitamente tali programmi sono davvero semplici da utilizzare perchè la procedura da seguire è del tutto simile a quella di una fattura tradizionale, con al più qualche dato supplementare richiesto dalla pubblica amministrazione.

Esportata la fattura nel formato xml, occorre applicare la firma elettronica qualificata (la cosidetta "firma digitale") con riferimento temporale e successivamente inviarla attraverso il Sistema D'Interscambio della Pubblica Amministrazione. Sono previsti cinque diversi canali di trasmissione per l’invio dei file:

  • la Posta Elettronica Certificata PEC (se sia voi che l'ente PA con cui vi interfacciate ne siete dotati);
  • l'invio via web (per accedere a questo tipo di scambio è necessario essere in posssesso di credenziali Entratel/Fisconline o in alternativa essere provvisti di Carta Nazionale dei Servizi CNS abilitata);
  • il Servizio SDICoop - Trasmissione;
  • il Servizio SDIFTP;
  • il Servizio SPCoop - Trasmissione.

L'utilizzo della posta elettronica certificata PEC è l'unico metodo tra quelli indicati che non richiede alcun tipo di accreditamento preventivo presso il Sistema di Interscambio. Il file della fattura elettronica (o il file archivio, esclusivamente formato zip, contenente più fatture elettroniche) deve essere spedito come allegato al messaggio. L'indirizzo PEC a cui spedire i file è il seguente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il messaggio, comprensivo dell’allegato, non deve superare la dimensione di 30 megabytes.

Se invece si scegli il sistema di interscambio invio via web, è necessario essere in possesso di credenziali Entratel/Fisconline o alternativamente essere provvisti di Carta Nazionale dei Servizi (CNS) precedentemente abilitata ai servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate.

 Al seguente link puoi approfondire le modalità di trasmissione: http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/c-13.htm.

Puoi salvare questo articolo tra i tuoi siti preferiti cliccando contemporaneamente, i tasti " ctrl " e " d " della tastiera, cosi potrai riaprirla ogni volta che ti serve e magari chiedere ulteriori chiarimenti o dare il tuo contributo lasciando un commento. Puoi anche condividerla su facebook utilizzando i social button qui in basso!