Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Chi sa quante volte hai desiderato più spazio sul desktop, magari hai pensato o stai pensando di comprare un monitor più grande ma ti dispiace mandare in pensione quello vecchio. Oppure hai un notebook e quindi non hai modo di aumentare lo spazio a disposizione se non sostituendo il pc. Oggi ti spiegheremo come collegare due monitor allo stesso pc e utilizzarli contemporaneamente per risolvere definitivamente il vostro problema. L'operazione è davvero semplice e i benefici in termini di rendimento saranno davvero notevoli.

Prima di vedere come collegare due notebook allo stesso pc dobbiamo assicurarci che la scheda video supporti l'utilizzo di due monitor simultaneamente, basta dare un'occhiata alle uscite e controllare che ce ne sia almeno una libera per collegare il secondo monitor. Le uscite video utilizzate dai pc possono essere di tre tipi: VGA, DVI e HDMI (vedi figura). Se il tuo pc possiede solo uscite DVI ti sconsiglio di andare avanti con quanto suggerito in questa guida, perchè esistono diversi tipi di prese DVI, perchè i monitor moderni non utilizzano più questo tipo di inerfaccia e perchè potresti riscontrare tanti problemi con i trasformatori di segnale che servono, con il risultato di non riuscire a collegare due monitor allo stesso pc.

Tipi di porte per monitor: vga, hdmi e dvi

La stragrande maggioranza dei pc moderni possiede, fortunatamente, uscite VGA o HDMI o entrambe. Se il tuo pc rientra in questi casi procedi pure tranquillamente, non riscontrerai nessun problema. Sei ora giunto al momento più importante, ovvero quello che riguarda la scelta del monitor. A tal proposito, se ti interessa puoi leggere la nostra aprezzatissima recensione sui monitor HP Pavilion 22cw, 23cw e 24cw pollici. E' ovvio, ma per sicurezza lo rammentiamo, che l'uscita da preferire è quella HDMI (High-Definition Multimedia Interface) che consente di ottenere una qualità decisamente migliore. Per questo se il vostro pc dispone di un'uscita HDMI libera la scelta di un monitor con la medesima caratteristica è praticamente d'obbligo.

Scelto il monitor che preferisci devi solo collegare i due cavi forniti in dotazione, uno alla corrente elettrica e l'altro al pc. Non c'è altro, la nostra guida Come collegare due monitor allo stesso pc potrebbe finire qui. Aggiungiamo però ancora qualcosina sull'utilizzo. Il nuovo monitor può essere utilizzato in due modi completamente diversi:

  • come estensione del monitor principale;
  • come replica del monitor principale.

Di defoult il nuovo monitor dovrebbe funzionare come estensione del primo anche perchè è questa la modalità più utile e diffusa. Per un'esigenza qualsiasi però, potresti aver bisogno di collegare due monitor allo stesso pc per replicare il contenuto di quello principale. Per scegliere la modalità d'uso di due monitor collegati allo stesso pc su Windows 10, 8/8.1 e 7 basta tenere premuto il tasto "Win" e "P". Si aprirà una finestra di dialogo simile a quella che vedi in figura (che si riferisce a Windows 10, nelle versioni 8/8.1 e 7 potrebbe essere leggermente diversa nella forma ma non nei contenuti) nella quale verranno proposte 4 scelte diverse:

  1. proiettare solo lo schermo principale;
  2. duplicare lo schermo principale;
  3. estendere lo schermo principale;
  4. utilizzare solo lo schermo secondario.

Puoi anche prendere in considerazione l'idea di comprare un monitor wireless anche se a differenza di altri dispositivi, i monitor wireless hanno bisogno comunque di un filo, quello dell'alimentazione elettrica e quindi non so fino a che punto sia conveniente un acquisto di questo genere (uno o due fili non cambia tanto).

L'ultimo consiglio riguarda la disposizione dei due monitor sulla tua scrivania o sul tuo tavolo, la soluzione ideale è quella di posizionarli simmetricamente e in modo da formare un angolo leggermente più piccolo di uno piatto.