Seguici sui social:

Seguici su Facebook  Seguici su GooglePlus  Seguici su twitter

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Guida acquisto TV: quale televisore scegliere? [2017] Come scegliere il miglior modello di TV: caratteristiche da privilegiare con un occhio al prezzo!

Quello delle TV (ovvero delle moderne Televisioni a schermo piatto) è un mondo in continuo fermento, cercheremo perciò di fare un po' di chiarezza e in modo semplice (senza troppi tecnicismi ne fronzoli) cercheremo di aiutarvi a capire quale tv scegliere.

Precisiamo anzitutto che i modelli che il mercato ormai impone sono LCD a LED, il Plasma e altre tecnologie al momento possono considerarsi superate. Scegliere quindi una tv LCD a LED è cosa ormai obbligatoria.

Se non ti va di leggere proprio tutta la guida, dai un'occhiata alle stellette che abbiamo inserito vicino ai titoli dei paragrafi. Le stellette indicano l'importanza della caratteristica in questione aiutandoti in maniera davvero intuitiva a scegliere quale tv comprare.

Quale risoluzione deve avere la tv?

Risposta breve: nell'ordine elencato le migliori sono: UltraHD/4K (3840×2048 pixel), Full HD (1920×1080 pixel)

IMPORTANZA DELLA CARATTERISTICA PER QUALE SMART TV SCEGLIERE: *****

La risoluzione dello schermo è un fattore determinante per la scelta della tv da acquistare, ma bisogna fare attenzione. Continua a leggere la guida per capire perché!

I numeri segnati in parentesi indicano la quantità di pixel che il televisore può visualizzare. Chiariamo con un esempio: un televisore Full HD 1920x1080 (anche chiamato semplicemente 1080p) è realizzato con 1920 pixel lungo la dimensione più grande e 1080 su quella più corta. Il numero di pixel è spesso erroneamente scambiata per la risoluzione che però è cosa diversa.

La risoluzione grafica è infatti la quantità di  punti elementari di luce (es. pixel) presenti in uno spazio lineare (1 centimetro, 1 pollice, etc.). Chiariamo anche questo con un esempio: supponiamo di avere due televisori Full HD 1920x1080 pixel, ma di dimensioni diverse, una di 32 pollici e una di 52. Ebbene come è facile intuire, la tv più piccola avrà una risoluzione maggiore di quella più grande, poiché in essa i pixel saranno più concentrati, più ravvicinati ovvero avranno una densità maggiore.

La Risoluzione in generale è però strettamente collegata alla visione dell'occhio umano (misurata come acutezza visiva), alla distanza di osservazione e quindi all'ingrandimento o alla dimensione della proiezione: fornire risoluzioni maggiori di quella massima possibile (20/10) data dalla vista binoculare (circa 600÷700 dpi a 25 cm), sarebbe solo uno spreco di energie. (Risoluzione grafica).

Il discorso si è fatto quindi un po complicato ma ciò che è importante, anche senza aver compreso proprio tutto, è capire che la risoluzione grafica è più importante per i televisori di grandi dimensioni perché si corre il rischio di vedere le immagini un po sgranate se non ci si posiziona alla giusta distanza. Quale che sia la tv che andremo a scegliere, è bene dunque che essa abbia una buona risoluzione, specie se di grandi dimensioni.

*Nota: vi siete mai chiesti perché i monitor dei notebook hanno risoluzione molto alte? essi sono piccoli e seguendo le indicazioni sopra fornite dovrebbero bastare anche basse risoluzioni! il problema è che questi sono utilizzati ad una distanza non superiore ai 50 cm, e quindi la densità dei pixel, ovvero la risoluzione, deve essere molto alta :-).

La frequenza di refresh è importante?

Risposta breve: SI

IMPORTANZA DELLA CARATTERISTICA PER QUALE SMART TV SCEGLIERE: *****

Il secondo capitolo della nostra guida all'acquisto di una tv si occupa della frequenza di refresh. La frequenza di refresh rappresenta il numero di volte che l'immagine del televisore viene aggiornata in un secondo, quindi per esempio una frequenza di 100 Hz indica che la televisione riceve 100 fotogrammi in un solo secondo. Su alcuni siti con guide simili a questa (come scegliere una tv), troverete scritto che "prendere come riferimento la frequenza di refresh è del tutto inutile se non controproducente", sarà vero?

Vero è che il digitale terrestre si basa su un segnale che si aggiorna con una frequenza di 50Hz: ovvero, un secondo di video è composto da 25 fotogrammi composti da due semi-quadri. E' dunque inutile avere TV con una frequenza più alta? Assolutamente no!

L’obiettivo fondamentale di queste tecnologie è infatti quello di diminuire le imperfezioni che si manifestano, quando si guardano scene molto movimentate (come alcuni film d'azione per esempio, o una partita di calcio, dove i giocatori ed il pallone si muovono molto velocemente).

In scene particolarmente veloci, infatti, si può notare la presenza di alcuni aloni o imperfezioni, simili a sfocature.

Ed è qui che entra in gioco la cosiddetta “interpolazione dei frames”, ovvero quella tecnica che consente al Tv di “creare” dei fotogrammi aggiuntivi, che comportano una riduzione degli effetti scia. Oggi ad occuparsi di ciò sono potenti processori grafici che non producono, come invece accadeva in passato, alcun effetto indesiderato.

Quale smart tv scegliere - interpolazione dei frame

Dotazione porte e connettività

IMPORTANZA DELLA CARATTERISTICA PER QUALE SMART TV SCEGLIERE: *****

I televisori moderni si interfacciano con centinaia di dispositivi, lettori, Play Station, XBox, Chromecast solo per citarne alcuni. Da qui l'importanza di avere porte HDMI a sufficienza per collegare magari contemporaneamente diversi dispositivi. Molto importanti sono anche le porte USB, oltre ad 1 Component e 1 Composito per avere un pacchetto completo di porte.

Quale smart tv scegliere - smart tv 3d

Tutte le moderne TV hanno la possibilità di collegarsi a Internet e offrire quindi servizi aggiuntivi. In alcuni casi  (nelle TV da evitare) ciò è possibile solo tramite un cavo di rete, o aggiungendo una chiavetta Wi-Fi. Alcune Smart TV, invece (quelle che cerchiamo noi! :-), hanno il Wi-Fi integrato, ovvero si collegano semplicemente inserendo la password, come il tuo notebook o il tuo smartphone. La tv da scegliere deve quindi avere assolutamente il wifi integrato.

Angolo di visione

IMPORTANZA DELLA CARATTERISTICA PER QUALE SMART TV SCEGLIERE: *****

E' un problema ormai superato, oggi è possibile guardare la tv praticamente da ogni angolazione ma in passato era questa una caratteristica fondamentale da valutare prima di scegliere quale tv comprare.

Multi Tuner (TCS)

 
IMPORTANZA DELLA CARATTERISTICA PER QUALE SMART TV SCEGLIERE: *****

Smart tv, quale scegliere - Multi Tuner

A cosa si rifweriscono le sigle DVB-T/DVB-T2 e DVB-S?

Le sigle sopra riportate rappresentano gli standard di trasmissione supportati dal televisore. La prima, DVB-T, indica l'attuale standard del digitale terrestre (disponibile su tutti i televisori attualmente in commercio), mentre DVB-T2 rappresenta il nuovo standard digitale terrestre che molto probabilmente sarà disponibile dal 2015. Infine il DVB-S indica che il televisore è in grado di ricevere anche i canali satellitari trasmessi in chiaro (ovvero gratuitamente). Quindi è bene che il televisore che andrete a scegliere abbia tutte e 3 le sigle.

 

Ora che hai letto tutta la nostra "guida all'acquisto di una tv" sei pronto per andare per negozi alla caccia del televisore che fa per te. Ti saremo grati se vorrai seguirci su facebook, mettendo Mi Piace sulla nostra pagina. Per noi è molto importante.